Il sito del Laboratorio di Politiche Sociali

In Age ha presentato ad Ancona, nella sede di Inrca, il primo report che sintetizza i principali risultati che emergono dall’analisi dei dati della rilevazione 2015 sulle Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari in Italia e nell’Unione europea realizzata dall’Istat.

ANZIANI SOLI, EMERGENZA SOCIALE: IN ITALIA SONO IL 40% DEGLI OVER 74. LA RADIOGRAFIA DELLA RICERCA IN-AGE

Una nuova emergenza sociale si è diffusa silenziosamente nel nostro paese: la presenza massiccia di persone anziane (over 74) che vivono sole. Esse sono 2.5 milioni di persone. Pari al 4% circa della popolazione complessiva, ma ben al 40% delle persone oltre 74 anni di età. Stando alle proiezioni demografiche vigenti, essi diventeranno 3,6 milioni nell’arco di 25 anni (2045) e rappresenteranno a quel punto il 6% della popolazione complessiva. “La ricerca è stata condotta dal progetto In Age – dichiara Costanzo Ranci, coordinatore del progetto In Age e docente al Politecnico di Milano -, un’equipe multidisciplinare di sociologi, gerontologi ed urbanisti, attivi in tre diverse regioni (Lombardia, Marche e Calabria). “Vivere in casa propria la vecchiaia – prosegue Ranci – rappresenta un sogno per gran parte degli italiani. Sono infatti poche le persone che cambiano l’abitazione quando raggiungono un’età molto avanzata: sono poche non solo le ri-coabitazioni (ovvero, tornare a vivere con un figlio o una figlia), ma anche i trasferimenti in residenze per anziani. La casa di riposo è vista infatti come un ripiego, quando le condizioni di salute non consentono di trovare altre soluzioni. Si tratta inoltre di una soluzione assai costosa, se non proibitiva per gran parte del ceto medio anziano del nostro paese”.

Qui il rapporto completo

Qui l’infografica completa dei dati espressi nel Report
CLICCA PER INGRANDIRE

Il progetto In-Age è finanziato da Fondazione Cariplo  (grant n° 2017–0941).

 

Print Friendly, PDF & Email